s

Articolo: Decreto Trasparenza: novità e nuovi pesanti obblighi per i datori di lavoro

approfondimento di Eufranio Massi per Generazione Vincente


“Il 13 agosto 2022, dopo i rituali 15 giorni di “vacatio”, entra in vigore il D.L.vo 27 giugno 2022, n. 104, con il quale il Governo ed il Parlamento che ha fornito i prescritti pareri, hanno dato piena attuazione alla Direttiva comunitaria n. 2019/1152, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione Europea.

Indubbiamente, si tratta di un adempimento importante che lo Stato italiano ha onorato entro i termini concessi dall’ordinamento comunitario, ma il provvedimento che ne è uscito, prima ancora della sua emanazione, ha suscitato forti critiche da parte di molti “addetti ai lavori” per la complessità degli adempimenti, per i tempi ristretti e per l’apparato sanzionatorio che chiama al controllo, gli organi di vigilanza degli Ispettorati territoriali del Lavoro.

Non è stato previsto alcun periodo transitorio e le nuove disposizioni entrano in vigore in un momento che, calendario alla mano, presenta delle oggettive difficoltà: forse, “veicolando”, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale in un periodo diverso, ad esempio, dopo il 20 agosto, si potevano superare alcune difficoltà, anche perché, nel mentre si chiede la piena operatività ai datori di lavoro, quasi sicuramente, le Pubbliche Amministrazioni, che pure hanno un ruolo importante con la pubblicazione di una serie di informazioni basilari (comma 6 del nuovo art. 4 del D.L.vo n. 152/1997), non saranno pronte. Lo stesso Ordine Nazionale dei Consulenti del Lavoro, in una nota indirizzata al Ministro del Lavoro, ha chiesto uno “slittamento” dei termini di entrata in vigore: vedremo cosa succederà.

Fatta questa breve premessa credo che la cosa più giusta sia quella di esaminare, sia pure in maniera non particolarmente approfondita, le novità introdotte, con l’intento di tornarci nel momento in cui si avranno (se si avranno) i chiarimenti di prassi del Ministero del Lavoro e con l’obiettivo di fornire una prima chiave di lettura per i datori di lavoro ed i professionisti che dalla metà di agosto dovranno applicare le nuove disposizioni.. …. ”

continua la lettura


Source: Dottrina del Lavoro

You may also like...